Altre curiosità…

FORMAGGIO:
Essendo alimenti ricchi di lipidi è consigliabile ridurne le quantità per porzione e accompagnarli con abbondante contorno di verdure fresche, in pinzimonio o in insalata, per migliorare l’assorbimento dei grassi presenti.

PESCE:
Ricchi di Omega3. I valori sono riferiti ai pesci freschi, non lavorati.

LEGUMI:
Possono sviluppare meteorismo perciò si suggerisce di cucinarli con l’alga kombu o con il sedano.
Si possono acquistare freschi, surgelati, in scatola o secchi. Se consumati freschi, surgelati o in scatola il peso equivale
Se cucinati da secchi il peso al secco triplica una volta ammollato (perciò se si consumano gr.150 di legumi cucinati bisognerà pesarne gr.50).

CARNE:
Ricca di ferro e di proteine, la carne rappresenta un alimento da inserire nella dieta non più di 2-3 volte a settimana. È consigliabile scegliere quella bianca se si ha un problema di dislipidemia. I valori sono riferiti alle carni fresche, non lavorate.

SALUMI:
Oltre a essere alimenti ricchi di lipidi (= grassi), essendo alimenti trasformati e conservati sono anche ricchi di sodio.Secondo le indicazioni dell’OMS gli adulti dovrebbero consumare ogni giorno meno di 2 gr. di sodio al giorno=5 gr di sale da cucina (1 cucchiaino da caffè), ovviamente complessivi di sale aggiunto e sale contenuto negli alimenti. Ne esistono diverse qualità a seconda della zona di provenienza o della lavorazione.

Autore Guarda tutti i post

Francesca

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *