Chirurgia Bariatrica

chirurgia bariatrica e trattamento alimentare

5 GRAVI PROBLEMI CHE POSSONO INSORGERE IN CASO DI MANCATA ASSISTENZA POST INTERVENTO !

 

Hai fatto un intervento bariatrico e non ti confronti con l’equipe, controllando con regolarità gli esami ematici e strumentali, o il tuo peso si è fermato o addirittura aumentato?

Ricordati che anche a distanza di diversi anni puoi sviluppare delle complicanze che possono compromettere in modo grave tua salute.

Ecco quelle che mi riferiscono più spesso i miei pazienti in ambulatorio.

Vomito frequente.
Intendo se vomiti ogni volta che mangi o bevi qualcosa, anche semplicemente dell’acqua.

Potrebbe essere un problema di dilatazione della tasca gastrica o di scivolamento del bendaggio o trattarsi di una forte gastrite o esofagite. In questo caso rivolgiti immediatamente alla struttura che ti ha in carico (Centro Bariatrico) o , in emergenza, al Pronto Soccorso più vicino.

Intoppo alimentare ripetuto.
Se senti una sensazione di blocco a livello del petto, come se ci fosse qualcosa che ostruisce il passaggio.

Sbagli probabilmente a cucinare i cibi e mangi alimenti troppo asciutti, velocemente e senza masticare bene, magari ingerendo anche bocconi grandi.
Confrontati con il dietista o nutrizionista o dietologo che ti segue nel tuo percorso. A volte bastano pochi piccoli accorgimenti per poter “ convivere” con il tuo nuovo stomaco.

Stanchezza.
Ti senti fiacco, spossato? Hai difficoltà a concentrarti e arrivi a sera come se avessi fatto la maratona di New York?

Potresti avere una carenza di ferro e di VitB12; probabilmente non ti alimenti in modo adeguato con la tua nuova condizione. 

Non esitare aspettando che “magari passi da solo”! Vai dal tuo medico curante o dal chirurgo che ti segue e controlla gli esami dal sangue; prendi un appuntamento anche con il dietista o il nutrizionista per verificare se mangi correttamente e non hai escluso dalla dieta dei nutrienti fondamentali.

Dispepsia e /o reflusso.
Hai difficoltà a digerire? Soffri di reflusso oppure senti “gonfiore allo stomaco”?

Potresti soffrire di gastrite, anche lieve, che ti trascini aspettando e sperando che passi che questo disturbo passi da solo.

Rivolgiti al tuo medico o al chirurgo specialista per fare gli accertamenti necessari e raffrontati con il nutrizionista o il dietista per escludere dalla dieta eventuali alimenti irritanti e secretagoghi, che potrebbero peggiorare i sintomi.

Stipsi, stitichezza.
Il tuo intestino è pigro o addormentato? Soffri di meteorismo?

Se hai difficoltà a scaricarti e spesso mal di pancia (tipo coliche) e passano diversi giorni tra un’evacuazione e l’altra, potresti essere a rischio di occlusione intestinale.

In questo caso non esitare a chiedere al medico o al nutrizionista quali sono i prodotti meglio indicati (a seconda dell’intervento che hai fatto) che puoi assumere per risolvere il tuo problema.

Non sottovalutare mai i tuoi sintomi! Se senti che c’è qualcosa che non va chiedi subito aiuto.

Ricordati che un disturbo trascurato che si protrae è un avvertimento del tuo organismo; se lo ignori può solamente peggiorare e compromettere l’integrità del tuo apparato digerente e della tua qualità di vita.

Se non hai più un centro di riferimento, se non sei più seguito e non sai dove rivolgerti, dai un’occhiata al sito ufficiale della chirurgia dell’obesità, www.sicob.org, dove troverai i centri d’eccellenza con a disposizione un’intera equipe al tuo servizio.

Autore Guarda tutti i post

Francesca

9 CommentiLascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *